ROMA 2014 by MARINA: Fotogrammi Romani (7° giornata)

Cari amici,

vediamo insieme, anche oggi, tutte le novità in sala presenti in questa 9° edizione del Festival Internazionale del Film di Roma!

SEZIONE “CINEMA D’OGGI”

“ANGELS OF REVOLUTION” – Aleksej Fedorcenko

angels of revolution1934. Sei artisti, guidati da Polina la Rivoluzionaria, partono alla volta della Siberia per diffondere, attraverso l’arte e presso le popolazioni degli Ostiachi e dei Nenci, le nuove ideologie nascenti in Russia. Il loro compito, però, non sarà ben visto da tutti. Fedorcenko dimostra, come sempre, di essere uno dei più validi ed innovativi registi russi contemporanei. Le atmosfere fiabesche, l’arte in tutte le sue manifestazioni, la voglia di cambiamento e l’amore per le tradizioni, insieme ad immagini indimenticabili ed ad una fotografia dai colori accesi e vivaci sono le caratteristiche di questo suo ultimo capolavoro. Indimenticabile la scena in cui gli artisti proiettano un film direttamente su una nube di fumo. VOTO: 10/10

“NN” – Hector Galvez

NN_01Nel Perù dei giorni nostri vengono riesumati i resti di un uomo scomparso durante gli anni degli scontri politici, ma nessuno ne reclama il corpo. L’unico indizio per identificarlo è la foto di una ragazza trovata nella tasca della sua camicia. Il lungometraggio è piuttosto crudo, intenso, realista e ben fatto. Detto questo, non si urla, però al capolavoro. Temi analoghi trattati, decisamente meglio, nel recente “Muffa” di Ali Aydin. VOTO: 7/10

FILM IN CONCORSO

“PHOENIX” – Christian Petzold

phoenixSopravvissuta ai campi di concentramento, Nelly torna a Berlino con il volto sfigurato. Dopo aver subito un intervento di ricostruzione, irriconoscibile, va in cerca del marito Johnny, il quale, secondo la sua migliore amica, l’ha tradita cercando di mettere le mani sulla sua cospicua eredità. Interessante lungometraggio con, però, parecchie forzature e, a tratti, poco credibile. Ad ogni modo ben girato e ben interpretato, è, comunque, uno dei più validi prodotti in concorso. VOTO: 7/10

“ESCOBAR: PARADISE LOST” – Andrea Di Stefano

Escobar (14)Il canadese Nick, dopo aver raggiunto il fratello in Colombia, inizia una storia d’amore con la bella Maria. Le cose si complicano quando scopre che lo zio della ragazza è Pablo Escobar. Il lungometraggio in sé non è realizzato male, ma si tratta di uno dei tanti biopic di genere, non crea nulla di nuovo, ciò che viene fatto è comunque stato realizzato meglio in altre pellicole, e presenta un finale che dà il colpo di grazia a tutto il film. Interessante interpretazione di Benicio Del Toro nel ruolo di Escobar. VOTO: 6/10

Restate con noi anche domani per la prossima puntata di “Fotogrammi Romani”!! Buon Cinema a tutti!!!

Marina Pavido

QUI TROVI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA – https://entracteblog.wordpress.com/fotogrammi-romani-news-da-roma-2014/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...