13° FESTA DEL CINEMA DI ROMA – IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO di Eli Roth

il-mistero-della-casa-del-tempoTITOLO: IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO; REGIA: Eli Roth; genere: fantastico; paese: USA; anno: 2018; cast: Jack Black, Cate Blanchett, Kyle MacLachlan; durata: 95′

Presentato in anteprima alla tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma – all’interno della Selezione UfficialeIl Mistero della Casa del Tempo è l’ultima fatica del celebre regista statunitense Eli Roth.

È la storia, questa, del piccolo Lewis, il quale rimasto orfano di entrambi i genitori, andrà a vivere a casa del bizzarro zio, fratello di sua mamma. L’uomo, sempre a stretto contatto con un’altrettanto singolare vicina di casa, è un maldestro stregone che vive all’interno di una villa piena di orologi e con oggetti e mobili che, di quando in quando, sembrano prendere vita di soppiatto. Una volta ambientatosi in questo nuovo mondo, Lewis verrà coinvolto dai due in un’importante missione segreta: scoprire l’origine e il significato del ticchettio di un orologio nascosto all’interno delle mura di casa.

Vivace, colorato, complessivamente dinamico nella messa in scena, questo nuovo prodotto firmato Eli Roth lascia, tuttavia, a desiderare per quanto riguarda i ritmi stessi, spesso discontinui e mal calibrati, e per quanto riguarda uno script che tende a tirare il tutto troppo per le lunghe, soprattutto man mano che ci avvicina al finale. Eppure, detto questo, la storia messa in scena riesce a catturare l’attenzione fin dai primi minuti, forte anche di una regia sapiente e matura che ben sa sfruttare sia i numerosi effetti speciali presenti, che le ricercate scenografie, la quali, a loro volta, fanno della casa dei protagonisti un ulteriore personaggio, considerato a tutti gli effetti essenziale e con un’importante personalità.

Il tutto sta a convergere in una forte metafora del potere, della guerra e di quanto questi possano danneggiare sia gli stessi esseri umani che i rapporti che intercorrono tra di loro.

Un lungometraggio, dunque, pensato sì per i più piccini, ma che, allo stesso tempo, sta a raccontarci qualcosa di universale e che dimostra che Eli Roth, anche in queste vesti di cantore per i giovanissimi, riesce a trovarsi perfettamente a proprio agio.

VOTO: 7/10

Marina Pavido

OGGI AL CINEMA: tutte le novità in sala del 17/03/2016

A cura di Marina Pavido

Grandi novità, anche questa settimana, saranno presenti nelle sale italiane! Da La corte, presentato in concorso all’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, a Kung Fu Panda 3, dal pluricandidato all’Oscar Brooklyn all’accattivante Truth. Come di consuetudine, ecco un elenco con tutte le novità presenti in sala: starà a voi scegliere ciò che più vi piace!

 

BIANCO DI BABBUDOIU

image (1)

REGIA: Igor Biddau; genere: commedia; anno: 2016; paese: Italia; cast: Michele Manca, Roberto Fara, Stefano Manca

Michele, Roberto e Stefano ereditano dal padre un’azienda vinicola (Babbudoiu, appunto), ma, onde evitare il fallimento, in pochi giorni dovranno trovare 300.000 euro da restituire alla banca. Tenteranno questa disperata impresa in un’escalation di gag e disavventure.

BROOKLYN

brooklyn

REGIA: John Crowley; genere: drammatico, sentimentale; anno: 2015; paese: Irlanda, Gran Bretagna, Canada; cast: Saoirse Ronan, Domhnall Gleeson, Michael Zegen

La giovane irlandese Eilis lascia il suo paesino natale per trasferirsi negli Stati Uniti, dove troverà un lavoro e l’amore. Il richiamo alle origini, però, sarà più forte del previsto. Per questa sua interpretazione, Saoirse Ronan è stata candidata all’Oscar come Miglior Attrice Protagonista.

FRANKENSTEIN

 

frfr

REGIA: Bernard Rose; genere: horror, thriller; anno: 2015; paese: USA, Germania; cast: Xavier Samuel, Carrie-Anne Moss, Danny Huston

Ambientato nella Los Angeles dei giorni nostri, il film è interamente raccontato dal punto di vista del mostro, che, abbandonato a sé stesso, dovrà fare i conti con l’umanità intera, scoprendo, così, il lato peggiore degli esseri umani.

KUNG FU PANDA 3

kung-fu-panda-3_640x480_71452230774

REGIA: Jennifer Yuh, Alessandro Carloni; genere: commedia, animazione, family; anno: 2016; paese: USA; cast: Jack Black, Bryan Cranston, Angelina Jolie

Dopo essersi ricongiunto con il padre Li, Po verrà introdotto alla vita nella comunità di panda. Il malvagio Kai, però, minaccerà di sconfiggere tutti i maestri di kung fu e sarà compito di Po insegnare ai suoi maldestri amici l’arte del combattimento.

LA CORTE

20134-L_hermine_4____2014_Photo_J__r__me_Pr__bois_Albertine_Productions_-_Gaumont-700x466

REGIA: Christian Vincent; genere: drammatico, commedia; anno: 2015; paese: Francia; cast: Fabrice Luchini, Sidse Babett Knudsen

Xavier Racine è un giudice molto temuto, famoso per infliggere pene piuttosto severe. Tutto cambierà il giorno in cui l’uomo incontrerà Birgit, membro della giuria popolare, di cui Xavier si era segretamente innamorato molti anni prima. Presentato in concorso alla 72° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, il lungometraggio vede una straordinaria performance di Fabrice Luchini, vincitore, per questa sua prova attoriale, della Coppa Volpi alla Miglior Interpretazione Maschile.

RISORTO

risorto-trailer-italiano-del-film-con-joseph-fiennes-e-tom-felton

REGIA: Kevin Reynolds; genere: drammatico; anno: 2016; paese: USA; cast: Joseph Fiennes, Tom Felton, Maria Botto

La storia della Resurrezione e delle settimane che seguirono narrata dal punto di vista del non credente Clavius, tribuno militare di alto rango. Egli, insieme al suo aiutante Lucius, dopo la scomparsa del corpo di Gesù, inizierà a cercarlo in ogni luogo, al fine di smentire la resurrezione stessa ed evitare una pericolosa rivolta a Gerusalemme.

THE LESSON – SCUOLA DI VITA

75e7c30808d9d8f9af40988abbc34eb0_XL

REGIA: Kristina Grozeva, Petar Valchanov; genere: drammatico; anno: 2014; paese: Bulgaria, Grecia; cast: Margita Grosheva

Nadia è una professoressa di inglese dai saldi principi morali. La sua onestà, però, verrà messa a dura prova nel momento in cui, al fine di evitare uno sfratto, dovrà recuperare del denaro ad ogni costo, scoprendo, così, che il confine tra il bene ed il male è più labile di quanto si pensi.

TRUTH

truth-di-james-vanderbilt-sara-il-film-di-apertura-della-festa-del-cinema-di-roma-237809

REGIA: James Vanderbilt; genere: biografico, drammatico; anno: 2015; paese: USA, Australia; cast: Robert Redford, Cate Blanchett, Elisabeth Moss

La produttrice Mary Mapes, insieme alla sua squadra di giornalisti della CBS News, verrà messa a dura prova dopo aver mandato in onda un reportage investigativo nel quale venivano rivelate delle prove secondo le quali il Presidente George W. Bush aveva trascurato il suo dovere nel periodo in cui prestava servizio presso la Guardia Nazionale dell’Aeronautica del Texas, dal 1968 al 1974. Presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma.

VITA, CUORE, BATTITO

1114457_20150627_6433926

REGIA: Sergio Colabona; genere: commedia; anno: 2016; paese: Italia; cast: Monica Lima, Enzo Iuppariello, Francesco Cicchella

Enzo e Monica sono due fidanzati che vivono alla periferia di Napoli e conducono una vita vuota e monotona. Un giorno tutto cambia, nel momento in cui Enzo vince un terno al superenalotto. Il premio, però, non sarà pagato soltanto in denaro, ma prevede anche la visita di alcune città d’arte, con relativi musei, cosa, questa, a cui i due ragazzi non sono affatto abituati.

LE MILLE E UNA NOTTE – ARABIAN NIGHTS

mille-e-una-notte

REGIA: Miguel Gomes; genere: drammatico; anno: 2015; paese: Portogallo, Francia, Germania; cast: Joana de Verona, Diogo Dória

Composta da tre film (“Inquieto”, “Desolato”, “Incantato”), questa importante opera di Gomes è ambientata nel Portogallo in crisi dei giorni nostri e racconta una serie di storie narrate dalla bella Sherazade. Grande successo all’ultima edizione del Festival di Cannes, così come al Torino Film Festival.

 

La nostra rubrica vi dà appuntamento alla prossima settimana. Nel frattempo andate numerosi al cinema! Ce n’è davvero per tutti i gusti!

LA RECENSIONE DI MARINA: KUNG FU PANDA 3 di Jennifer Yuh Nelson e Alessandro Carloni

Kung fu panda 3 hd wallpapers 2016TITOLO: KUNG FU PANDA 3; REGIA: Jennifer Yuh Nelson, Alessandro Carloni; genere: animazione, commedia, azione; anno: 2015; paese: USA; cast: Jack Black, Bryan Cranston, Dustin Hoffman, Angelina Jolie; durata: 95′

Nelle sale italiane dal 17 marzo, Kung fu Panda 3 è il terzo ed ultimo capitolo della fortunata saga della Dreamworks diretto da Jennifer Yuh Nelson e Alessandro Carloni.

kungfu3_jpg_1003x0_crop_q85Il simpatico panda Po, che già abbiamo avuto modo di conoscere nei precedenti capitoli, è finalmente cresciuto e dovrà affrontare un’altra grande prova: diventare maestro di kung fu, per proteggere i suoi amici e la sua famiglia dal potente quanto malvagio Kai, giunto dal Regno degli Spiriti con l’intento di sottomettere l’intera umanità al proprio potere. Saranno d’aiuto al panda gli amici di sempre, suo padre adottivo ed il suo vero padre, che lo introdurrà alla vita all’interno di una comunità di panda.

Kung-Fu-Panda-3-2016-movie-HeaderQuesto ultimo lungometraggio della Dreamworks, che tratta temi come il valore della famiglia, anche di una famiglia allargata, l’amicizia e l’importanza di credere in sé stessi, è visivamente e registicamente accattivante. Dinamico, ritmato al punto giusto, il prodotto si distingue per la cura dedicata alle immagini, che, realizzate interamente in computer grafica, presentano fondali ricchi e ben definiti e figure ben dettagliate, le quali facilmente riescono a colpire lo spettatore per la loro espressività.

kung-fu-panda-3_640x480_71452230774

I personaggi di Kung fu Panda 3 sono ben caratterizzati dalla sceneggiatura e fanno sì che il pubblico empatizzi immediatamente con ognuno di essi. Nonostante ciò, il principale problema del lungometraggio è quello di essere eccessivamente scontato e didascalico, oltre a dare fin da subito una disturbante sensazione di déjà vu. Le gag, le battute, ma anche, più in generale, la storia in sé sono qualcosa di visto e rivisto, una sorta di summa di tanti prodotti passati della Dreamworks e non solo. Il risultato è un lavoro che appare eccessivamente forzato, proprio per il fatto di voler a tutti i costi continuare una saga che, ormai, ben poco ha da raccontare. Un lavoro privo di quel qualcosa in più che faccia sì che possa distinguersi tra le centinaia di lungometraggi di animazione che sono stati prodotti e che vengono realizzati ogni anno.

Kung fu Panda 3 è, in conclusione, un prodotto sì ben realizzato, ma del tutto banale e privo di verve. Anche gli spettatori più giovani, dopo qualche risata durante la visione, finiranno per dimenticarlo presto.

VOTO: 6/10

Marina Pavido

OGGI AL CINEMA- Tutte le novità in sala del 21/01/2016

Nella settimana in cui film come “The revenant” di Alejandro Gonzalez Inarritu o “Quo vado?” di Checco Zalone sono in testa al botteghino, molti altri interessanti prodotti sono in arrivo nelle sale italiane. Vediamo cosa c’è di nuovo oggi 21 gennaio 2016.

IL FIGLIO DI SAUL

1200x630_307863_il-figlio-di-saul-rivelazione-a-canneREGIA: Laszlo Nemes;   genere: drammatico; anno: 2015; paese: Ungheria; cast: Geza Rohrig, Levente Molnàr, Urs Rechn

Gran Premio della Giuria alla scorsa edizione del Festival di Cannes, diretto dallo storico aiuto regista del grande cineasta ungherese Béla Tarr, “Il figlio di Saul” racconta la storia di Saul Auslander, membro del Sonderkommando di Auschwitz, cioè facente parte del gruppo di internati costretti ad assistere i nazisti nello sterminio degli altri internati, il quale un giorno scopre il cadavere di un ragazzo che crede essere suo figlio.

IL PAESE DOVE GLI ALBERI VOLANO

il-paese-dove-gli-alberi-volano-online-il-trailer-248427REGIA: Davide Barletti, Jacopo Quadri; genere: documentario; anno: 2015; paese: Italia

Nella cittadina danese di Holstebro centinaia di bambini e giovani da tutto il mondo arrivano per festeggiare, con i loro balli e le loro acrobazie, per festeggiare i cinquant’anni dell’Odin Teatret, fondato da Eugenio Barba.

PICCOLI BRIVIDI

piccoli-brividi-v8-15898-1280REGIA: Rob Letterman; genere: commedia, fantasy, avventura; anno: 2015; paese: USA; cast: Jack Black, Dylan Minnette, Odeya Rush

Il giovane Zach si è appena trasferito in una piccola città di provincia. Dopo aver fatto amicizia con la vicina di casa Hannah, scopre che il padre della ragazza è nientemeno che RL Stine, autore della serie “Piccoli brividi”. Egli è prigioniero della sua stessa immaginazione e, forse, i mostri da lui inventati esistono nella realtà.

SE MI LASCI NON VALE

salemmeREGIA: Vincenzo Salemme; genere: commedia; anno: 2016; paese:Italia; cast: Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Paolo Calabresi

Vincenzo e Paolo si incontrano per caso in un locale e scoprono di avere qualcosa in comune: entrambi sono stati lasciati di recente dalle proprie compagne. Dopo aver condiviso i propri dolori, Vincenzo ha un’idea per smettere di soffrire: la vendetta!

 

STEVE JOBS

fassbender-jobsREGIA: Danny Boyle; genere: biografico, drammatico; anno: 2016; paese: USA; cast: Michael Fassbender, Kate Winslet, Sarah Snook

Il lungometraggio si svolge nei backstageprima dei lanci ufficiali dei prodotti che grande importanza hanno avuto nella carriera di Jobs, ad esempio il Macintosh e l’iMac. Per questa sua interpretazione Michael Fassbender è attualmente nominato al Premio Oscar per la Miglior Interpretazione Maschile.

THE PILLS: SEMPRE MEGLIO CHE LAVORARE

1452699117_sempremegliochelavorare2-600x335REGIA: Luca Vecchi; genere: commedia; anno: 2016; paese: Italia; cast: Matteo Corradini, Luigi Di Capua, Luca Vecchi

Luigi, Matteo e Luca, alle soglie dei trent’anni, invece di disperarsi come i loro coetanei che non trovano lavoro, decidono di restare in una pseudo_fase post adolescenziale, passando le loro giornate a bere birra e a fumare sigarette. Qualcosa, però, potrà inevitabilmente cambiare le loro vite.

TI GUARDO (Desdé allà)

ti guardo1REGIA: Lorenzo Vigas; genere: drammatico; anno: 2015; paese: Venezuela; cast: Alfredo Castro, Luis Silva

Film vincitore del Leone d’Oro alla 72° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, racconta la singolarestoria di Armando, cinquantenne solito adescare adolescenti al fine di poterli osservare, a pagamento, a casa propria, senza però mai toccarli. Tutto cambierà nel momento in cui l’uomo incontrerà il giovane Elder.

La nostra rubrica vi dà appuntamento alla prossima settimana, nel frattempo, buon Cinema a tutti!

Marina Pavido